Viviamo dicendo di fare grandi cose, con la testa fra le nuvole, dicendo di fare grandi cose con occhi pieni di cielo e tanta voglia di cambiare. Ci riempiamo la bocca di paroloni, noi cambieremo il mondo, non abbiamo confini, voleremo. Però mentre le stiamo dicendo incolliamo i nostri piedi al suolo facendo ben attenzione che non si stacchino per nessun motivo al mondo. Non dobbiamo essere tutti astronauti, qualcuno deve pur stare a terra per assicurarsi che tutto vada secondo i piani no? 

“Il mio cuore mi dice da parte tua: Cercate la mia faccia. Cerco la tua faccia, oh Eterno”. Salmo 27.9

Amo questo versetto, perché non dice solo di cercare la sua presenza, ma ci spinge a cercare di più, ad andare in alto, ad alzare il nostro viso per incontrare i Suoi occhi e raggiungerli. Adoro le persone con grandi sogni e obiettivi, progetti che sembrano anche assurdi e impossibili, il problema non è avere un obiettivo troppo alto e mancarlo, ma averne uno troppo piccolo e raggiungerlo. Non è vero che dobbiamo smetterla di vivere con la testa tra le nuvole, ma dobbiamo semplicemente farci arrivare tutto il nostro corpo. 

OBIETTIVI DI PREGHIERA
Durante il tuo tempo personale prendi carta e penna e scrivi i tuoi sogni, desideri e progetti. Chiedi a Dio di tirare fuori quelle cose che chiudi nel tuo cuore e abbi il coraggio di scriverle nero su bianco. Appendile in camera, sopra il letto, di fianco allo specchio, ovunque tu le veda. E sogna, sogna, metti in atto la tua fede sovrannaturale per obbiettivi sovrannaturali.

Poi lo condusse fuori e gli disse: “Guarda in cielo e conta le stelle, se riesci a contarle” e soggiunse: “Tale sarà la tua discendenza.” Gen 15.5

Ricordati, tu sei fatto per il cielo, Dio vuole che alzi la testa per poter vedere le grandi cose che Lui ha per te.

Sarastella Ruggieri Corigliano