“Si estingue solo chi si rifiuta di volare.”, una storia triste quella del Dodo, un simpatico e coloratissimo volatile, che viveva sull’isola delle Mauritius: ESTINTO! Dotato di ali, ma incapace di sollevare le proprie zampe da terra, perché troppo grosso e pesante. Questa la causa della sua estinzione, sopraffatto da predatori terrestri.

Forse a volte ti senti un po’ come un Dodo, goffo e incapace di spiccare il volo. Prima che sia troppo tardi, individua quali pesi ti ancorano a terra e liberartene il più presto possibile! Siamo sulla terra, ma fatti per il cielo.

Se sei stanco di essere “una specie a rischio di estinzione” devi alleggerire il carico, lascia sulla terra tutto quello che è terreno.

Fate dunque morire ciò che in voi è terreno: fornicazione, impurità, passioni, desideri cattivi e cupidigia, che è idolatria. Per queste cose viene l’ira di Dio sugli uomini ribelli. E così camminaste un tempo anche voi, quando vivevate in esse. Ora invece deponete anche voi tutte queste cose: ira, collera, malignità, calunnia; e non vi escano di bocca parole oscene” Colossesi 3:5-8

Abbandoniamo le cose in cui un tempo camminavamo, per ottenere quelle in cui voleremo.

OBIETTIVO DI PREGHIERA
Cogli, in questi giorni di digiuno, l’opportunità di pregare chiedendo a Dio di rivelarti le zavorre che ti tengono legato al suolo. Sbarazzati in fretta dei tuoi pesi, meditando su questo versetto:

“Gettando su di lui ogni vostra preoccupazione, perché egli ha cura di voi.” 1Pietro 5:7

Chiedi fede per credere che Lui ha cura di te. Sarai pronto a spiccare il volo e scartare i Suoi regali.

Samuele Giuliani